Lascia un commento

ARQUA’PETRARCA: MUSICA E POESIA SOTTO LE STELLE

index

Nella splendida cornice medievale della cittadina di Arquà Petrarca, dove il grande poeta de “Il Canzoniere”, dopo un continuo peregrinare per le corti italiane del Nord ed europee, cercò in età tarda l’agognata quiete per completare e rifinire stilisticamente e tematicamente le sue opere, tra cui la canzone alla Vergine, l’Associazione Comunale “Petrarca” in collaborazione con il Comune, in una manifestazione letteraria, con cui si è voluto rendere omaggio al grande Poeta dell’Amore, che in questa terra trovò quella serenità, sempre agognata, per allontanarsi dai pesanti incarichi di ambascerie presso varie corti italiane e straniere, proponendosi come paciere e coordinatore di alleanze tra i potenti principe e re del tempo, in perenne lotta per l’espansione territoriale e l’egemonia su vasti e strategici territori. Nel Trecento, le lotte fra le fazioni nei diversi Comuni erano feroci e quasi sempre gli uomini di cultura ricevevano l’incarico di sedare le sanguinarie controversie. Grazie alle sue doti diplomatiche e di saggezza, corredate da vastissima cultura, il Poeta riuscì a pacificare il territorio della Garfagnana, infestato dai banditi e dalle lotte tra le fazioni per la conquista del potere. Nelle vesti diplomatiche di commissario, evitando le usuali stragi sempre impunite, riuscì a svolgere il mandato con esito temporaneamente positivo. Altre importanti incarichi fu chiamata a svolgere, tra cui quello di far parte di un’ambascerie per convincere il Papa, che aveva trasferito ad Avignone la sede della Curia Papale, di ritornare a Roma, capitale del Cristianesimo per volontà divina. Sentendosi stanco di condurre trattative di pace tra uomini di potere, sempre affamati di sopraffazione, nel magico silenzio dei selciati di Arquà, nel verde luccicante baciato dall’intenso azzurro del cielo, si spense con il volto chino, intento a leggere il IV libro dell’Eneide, Alcuni poeti del Nord sono stati invitati a rendere ulteriore omaggio a Francesco, tra cui il poeta siciliano ,nostro conterraneo Carmelo Aliberti,  cui ora ricorre il 50° anno di fedeltà alla cultura, festeggiato con un numero speciale della Rivista Terzo Millennio di 308 pagine, con scritti di autori di tutto il mondo. La manifestazione seguiva un percorso dei luoghi cari a Petrarca e quindi era itinerante e ogni poeta alla postazione stabilita, preceduto dalla lettura del curriculum ad opera del prof. Papandreu, emerito direttore del reparto di chirurgia dell’Ospedale di Padova, i poeti recitavano i loro versi, accompagnati dalle emozionanti note di strumenti medievali. Aliberti ha recitato “Trincea” e “Cristo che piangi”, scelte dalla Commissione e dedicata a Papa Francesco. Un pubblico qualificato seguì in religioso silenzio e con applausi finali l’intera manifestazione che si concluse sulla terrazza del Ristorante Miravalle, in una notte trafitta da eloquenti stelle cadenti.

 

         TRINCEA

No, più non chiedermi parole,

troppe volte ho verniciato

di pietà il tuo volto

su cui gli artigli del tempo tessevano

maglie di rughe,

troppe volte

ti ho rivendicato

il paradiso perduto.

Ma ancora tu indugi

ad erigere patiboli,

ad estirpare anime,

a piallare automi,

e mentre supplizi

tra brancolare di mani

cerchi tra fiumi di sangue vergine

una  polivalente libertà.

Ancora nel feudo dell’opulenza

non riconosci il tuo colore

in tuo fratello, che altrove

si contorce per il pane,

tu uccidi chi abbatte le frontiere.

In queste albe estive

che grondano di luce

scorgi tra balbettii di larici

dal davanzale della tua finestra

in trame chiassose di colombi

sillabe di pace,

mentre nuvole nere

cariche di morte

ti veleggiano sul capo.

Lo sguardo agghiacciato

dal vento degli spazi

non scopri la tua immagine

tuffata nel Vangelo,

non inquadri trecce di fumo

che uniscono sperduti casolari al cielo.

 

 

No, non chiedermi parole

 

oggi nel mio cuore

 

c’è solo una trincea.

 

         CRISTO CHE PIANGI

 

Preghiera per Papa Francesco

venuto dai confini del mondo

a riaccendere un cero di speranza

per l’uomo storpiato dai nuovi dei.

Cristo che piangi sulle alture

di quest’anima

per secoli straziato

nella carne delle tue parole,

Cristo che gemi nei tabernacoli

reincarnato nel ripudio

nell’ecumenico amore del Porziuncolo,

Cristo più volte rinnegato

negli evi infami,

oggi c’è chi riscava le tue pagine

dissoda chiare formule sociali

più umane, più vere,

spesso appannate da fumi temporali

che ti hanno decimato,

oggi qualcuno vede

che il tuo regno dei cieli

ha una topografia più concreta

di quanto si è creduto,

oggi qualcuno, anche se solo scava

per fondare quaggiù la tua città.

Cristo, osso dei poveri,

al di là del nuovo muro che separa

brancolano mani inermi

di fratelli che si cercano

con fronde d’ulivo tra le dita.

Cristo, fratello Cristo,

ai tuoi ghibellini spiega

il senso della Tua Passione

ai tuoi guelfi ricorda

che il Paradiso è il sogno di tutti.

(La Redazione)

Informazioni su Monica Bauletti

Monica Bauletti, libri@monicabauletti.it Romanzi: -ATTACCO AGLI ILLUMINATI – EDITORE: LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2014 -L’AMICA PIU’ PREZIOSA - EDITORE: LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2014 -BERTA, LA LEGGENDA (PUBME.ME) 2017 -Racconto: VITE RIFLESE antologia UNA BELLA GIORNATA DI SOLE LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2015 -Racconto “RESPIRO” secondo classificato al premio letterario edizione 2014 “MILLE E… UNA STORIA” e pubblicato nell’antologia del premio. -Racconto “TU NON MI AMI” numero dicembre 2014 rivista internazionale di letteratura e cultura varia “3°m TERZO MILLENNIO” fondata dal poeta-scrittore-saggista professore Carmelo Aliberti. -Racconto "MARTINA VEDE LE COSE" antologia: SOFFIA UN VENTO CONTRARIO - L'IGUANA EDIUTRICE www.monicabauletti.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: