Lascia un commento

CLAUDIO MAGRIS

LETTERA A CARMELO ALIBERTI

                                               Trieste, 19 Febbraio 2020

Risultato immagini per MAGRIS CLAUDIOCaro Carmelo Aliberti,

tante volte ho avuto occasione, modo di ringraziarLa per la Sua vicinanza, la Sua generosità, il Suo interesse così libero e vivo nei miei confronti. Ma mai come questa volta, per questo regalo in occasione del mio raggiungimento di un limite venerando.

Mi sono sentito capito, accolto, accettato per così dire due volte, nelle cose che Lei scrive e nel fatto che Le scrive in poesia, che diventano poesia, creazione autonoma e non c’è niente che possa fare più piacere che l’idea di aver dato uno spunto, alla creazione di qualcosa che insieme ci riguarda ma che non è soltanto rivolta a noi. È veramente un grande regalo; apprezzo tanto di più in questo periodo così pesante che ho vissuto che per fortuna a poco a poco sta collocandosi alle mie spalle, nella misura in cui è possibile che qualcosa che ci ha arrecato dolore si collochi veramente alle nostre spalle, che non si faccia vedere. Forse non si fa vedere ma si fa certo sentire.

Comunque si riprende a camminare. Ho messo in una piccola cornice, nel mio studio, quel testo. Ogni tanto mi dico in quel testo parla più la generosità che la poesia di chi l’ha scritto che non quello che io possa essere, ma sono molto molto contento lo stesso… Quel volume dal secondo Ottocento ai nostri giorni lo prendo ogni tanto in mano, cercando ora l’uno ora l’altro degli autori.
È una galleria formidabile, direi necessaria perché ho l’impressione che oggi nel discorso letterario manchi o almeno sia poco frequente proprio quello sguardo di insieme, quel ripercorrere la storia insieme alla storia e scoprendo dunque sempre cose nuove, nei libri e negli autori di ieri e di oggi. E poi ci sono in quel libro uomini persone vivi.

Grazie ancora e un caro saluto.

Informazioni su Carmelo Aliberti

Carmelo Aliberti è nato nel 1943 a Bafia di Castroreale (Messina), dove risiede, dopo la breve parentesi del soggiorno a Trieste, e insegna Lettere nel Liceo delle Scienze Sociali di Castroreale. È cultore di letteratura italiana presso l’Università di Messina, nominato benemerito della scuola, della cultura e dell’arte dal Presidente della Repubblica. Vincitore di numerosi premi, ha pubblicato i seguenti volumi di poesia: Una spirale d’amore (1967); Una topografia (1968); Il giusto senso (1970); C’è una terra (1972); Teorema di poesia (1974);Tre antologie critiche di poesia contemporanea( 1974-1976). POETI A GRADARA(I..II), I POETI DEL PICENUM. Il limbo la vertigine (1980); Caro dolce poeta (1981, poemetto); Poesie d’amore (1984); Marchesana cara (1985); Aiamotomea (versione inglese del prof. Ennio Rao, Università North Carolina, U.S.A., 1986); Nei luoghi del tempo (1987); Elena suavis filia (1988); Caro dolce poeta (1991); Vincenzo Consolo, poeta della storia (1992); Le tue soavi sillabe (1999); Il pianto del poeta (con versione inglese di Ennio Rao, 2002). ITACA-ITAKA, tradotta in nove lingue. LETTERATURA SICILIANA CONTEMPORANEA vol.I,p.753, Pellegrini ,Cosenza 2008; L'ALTRA LETTERATURA SICILIANA CONTEMPORANEA( Ed.Scolasiche -Superiori e Univesità-) Inoltre, di critica letteraria: Come leggere Fontamara, di Ignazio Silone (1977-1989); Come leggere la Famiglia Ceravolo di Melo Freni (1988); Guida alla letteratura di Lucio Mastronardi (1986); Ignazio Silone (1990); Poeti dello Stretto (1991); Michele Prisco (1993); La narrativa di Michele Prisco (1994); Poeti a Castroreale - Poesie per il 2000 (1995); U Pasturatu (1995); Sul sentiero con Bartolo Cattafi (2000); Fulvio Tomizza e La frontiera dell’anima (2001); La narrativa di Carlo Sgorlon (2003). Testi, traduzioni e interviste a poeti, scrittori e critici contemporanei; Antologia di poeti siciliani (vol. 1º nel 2003 e vol. 2º nel 2004); La questione meridionale in letteratura. Dei saggi su: LA POESIA DI BARTOLO CATTAFI e LA NARRATIVA DI FULVIO TOMIZZA E LA FRONTIERA DELL'ANIMA soono recentemente uscite le nuove edizioni ampliate e approfondite,per cui si rimanda ai relativi articoli riportati in questa sede. E' presente in numerose antologie scolastiche e sue opere poetiche in francese, inglese, spagnolo, rumeno,greco, portoghese, in USA, in CANADA, in finlandese e in croato e in ungherese. Tra i Premi, Il Rhegium Julii-UNA VITA PER LA CULTURA, PREMIO INTERN. Per la Saggistica-IL CONVIVIO 2006. Per LA NARRATIVA DI CARLO SGORLON. PREMIO "LA PENNA D'ORO" del Rotary Club-Barcellona. Sulla sua opera sono state scritte 6 monografie, una tesi di laurea e sono stati organizzati 9 Convegni sulla sua poesia in Italia e all'estero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: