Lascia un commento

COMUNICATO STAMAPA – NUOVO NUMERO DELLA RIVISTA

 E’ uscito il nuovo numero della Rivista Internazionale TERZO  MILLENNIO

Un omaggio ai 50 anni di impegno culturale al poeta CARMELO ALIBERTI.

 foto aliberti

Il nuovo numero della Rivista Internazionale di Letteratura e di Cultura Varia TERZO MILLENNIO (A.VIII- giugno 2016), fondata dallo scrittore e poeta messinese  Prof  CARMELO ALIBERTI, che ne è anche il Direttore Editoriale -Responsabile il giornalista professionista Antonino Motta- recentemente edita a Trieste, è un ponderoso volume di 304 Pagine, curato con passione e professionalità  tecnico-culturale dalla segretaria di redazione, la scrittrice padovana Monica Bauletti assieme a suo marito Nevio, costituisce un atto di omaggio al mezzo secolo di intensa e preziosa attività culturale di Carmelo Aliberti, dispiegata nei diversi registri letterari, testimoniata da circa trenta volumi di poesia, con traduzioni in dieci lingue, da oltre 30 volumi di saggistica e critica letteraria sulle opere dei maggiori scrittori italiani del Novecento (da Silone con “Come leggere Fontamara”, (1977, 1989 ,2006, 2013) che continua a ristamparsi con aggiornamenti da 40 anni e continua ad essere adottato in diverse università in Italia (Università di Messina , di Torino ed ora di Padova) a Ignazio Silone, a Michele Prisco, la cui “Famiglia Ceravolo” assieme a “Stalag 307”, diario di prigionia nei lager del compianto senatore scrittore Carmelo Santalco, è stato curato da Aliberti per le scuole, a Fulvio Tomizza (tre edizioni), a Bartolo Cattafi (tre edizioni) a Sgorlon in fase di pubblicazione della seconda edizione, a Lucio Mastronardi,  due grossi volumi sulla Letteratura Siciliana Contemporanea da Capuana, a Verga, a Consolo, Quasimodo, Sciascia, D’Arrigo e altri 50 tra i maggiori fino a Camlleri, oltre che saggi sparsi in riviste specializzate, su Rosso di  S. Secondo, Brancati, Camilleri, Cattafi, Vann’Antò,  Buttitta, Nino Pino. ecc, e quattro Antologie critiche di poeti siciliani della nuova generazione, un’antologia critica di circa 1000 pagine “Centodue autori per L’Europa del TERZO MILLENNIO, con uno studio introduttivo sull’importanza della poesia in tutte le epoche storiche dal poema di Ghilgamesh, a Saffo, ad Omero, Virgilio, Orazio, Catullo, Tibullo, Dante, Petrarca, Boccaccio. Ariosto, Tasso, Foscolo, Leopardi, Manzoni, Montale, Quasimodo, ecc. testimonianza nobile ed altissima del ruolo positivo e redentivo, risanatrice dei corrotti costumi nella catena umana sospesa nel tempo del dubbio, dell’apostasia, dell’orrore con obiettivi di inseminazione di pace e d’amore, come documento di adesione e di augurio alla nascente Europa, sulle radici robuste di una civiltà antica. In tal modo Aliberti ha voluto indicare, attraverso le migliori voci dei poeti convocati, l’incoraggiamento delle voci culturali di ogni epoca per la creazione di una Europa, fondata su valori di Pace, di Giustizia, di Libertà e Amore.

Per la ricorrenza dei “50 Anni d’Amore”, anche se da Aliberti vissuta in sordina, i suoi numerosi amici, collaboratori, redattori e sostenitori del suo lavoro, non solo di creazione personale, ma anche di incentivazione della cultura estesa ad un pubblico più vasto, con conferenze, organizzazioni di convegni multiculturali, di presentazioni di opere di autori anche esordienti, di “Lectio Magistralis”, organizzatore di Premi Internazionali  in collaborazione con il Comune di Rodì Milici e con la Rivista, già organizzatrice, sempre a Rodì Milici, di due edizioni di Premi per la Letteratura, Le scienze e l’Arte, sempre a Rodì Milici, dove negli ultimi due anni sono stati assegnati i Premi Internazionali TERZO MILLENNIO, sempre  con l’egida del Comune.

Il Presidente della Repubblica, tra le tante onorificenze, gli ha assegnato il titolo di Benemerito della Scuola, della Cultura e dell’Arte. Un importante Comune del messinese aveva preparato la motivazione di concessione della Cittadinanza Onoraria ad Aliberti, ma il poeta ha ringraziato ritenendo altri altrettanto meritevoli del riconoscimento. Anche quest’altro rifiuto per onestà intellettuale rientra nella nobile personalità dell’uomo che contribuisce a suggerire al critico Mario Grasso di annoverare il poeta, come è detto nel testo, tra quelli dell’ottavo sacramento.

Autorevoli uomini politici e i semisecolari amici di Rodì Milici, come il serio studioso rodiese ing. Andrea Zanghi (che con Aliberti ha condiviso un pluridecennale impegno per la valorizzazione del territorio sul piano storico-turistico-culturale, a cui il poeta ha dedicato il poemetto storico-mitico “Longane, fonte della storia”, per le sue preziosissime ed assolutamente inedite scoperte sulla vera storia del territorio di Longane) desiderano festeggiare il poeta Aliberti a Rodì-Milici. Anche il mondo della cultura Internazionale e nazionale riconosce il nobile valore umano e letterario e gratificare Carmelo Aliberti, come un bene inestimabile per l’umanità, in maniera spontanea e non compromissiva per l’intellettuale, con il dono di un volume “A futura memoria”, il Premio migliore per una vita spesa No Profit come un doveroso, volontario  ed esemplare servizio alla società.   

COVER COMPLETA GIUSGNO 2016

La Rivista, in una nuova e splendida veste tipografica, grazie alla genialità artistica della Bauletti, contiene eccezionali testimonianze di auguri e ringraziamenti di Jean Igor Ghidina (docente alla Blaise Pascal University che ha tradotto e pubblicato nella collana della sua Università la poesia di Carmelo Aliberti con l’organizzazione di un Convegno dedicato al poeta) del prof. Giuseppe Rando che, ad un “medaglione” meraviglioso  su “Il poeta, il critico e l’uomo Aliberti”, offre  anche un suo personale e irripetibile saggio su “La Passione da Jacopone, a Pasolini a Turoldo”. Di enorme spessore culturale, sia per la sotterranea decrittazione dell’universo interiore de poeta, seguito nelle sue dolorose oscillazioni sentimentali, sia per l’esplicazione del concetto di poesia, non consolatorio, ma salvifico e lenitivo di fronte al male esistenziale. Ma a vertice di purezza umana e poetica vola il cuore di Cristina Saja, neogiornalista e allieva preferita da Aliberti per il suo eccezionale ingegno, impegno nello studio e moralità nella vita, che titola il suo saggio: “50 Anni d’Amore”, in cui ha soavemente ricordato anche gli anni sereni trascorsi su banchi di scuola. “Tommaso Cannizzaro poeta umile e dimenticato ” di Felice Irrera.  

Il prof. e scrittore Nino Famà recensisce il recente studio alibertiano su “La questione meridionale in Letteratura”, dove evidenzia la passione sociale e illustra la fede nella famiglia e nel codice degli affetti “di un poeta-padre”.

Lo stesso volume viene analizzato anche da Domenico Distefano con una lucida e analitica lettura e viene anche in evidenza il riconoscimento della Giuria del Premio Letterario “Il Molinello”.

Lucio Zinna, una delle migliori voci poetiche e critiche dell’isola, redige una esplorazione completa del percorso limpido della vita e del viaggio poetico di Aliberti che Zinna segue da circa 40 anni, corredato da una miniantologia delle sue migliori poesie, scritte in un lungo arco di anni.

Emergono le testimonianze critiche del Maestro Giorgio Barberi Squarotti che recensisce  alcuni volumi di poesia, introduce il recente volume di poesia MESSAGGIO D’AMORE ( che contiene anche una lunga poesia dedicata al rivoluzionario impegno all’interno della Chiesa di Papa Francesco) Il grande critico offre ad Aliberti l’omaggio di tre poesie inedite e presenta il volume L’ALTRA LETTERATURA SICILIANA CONTEMPORANEA per gli studi Superiori (LA MEDUSA EDITRICE, e-mail  : lamedit@tin.it ) con studi critici per autore, testi, note e guide alla lettura).

Il poeta, giornalista, autore Gabriel  Impaglione,  Presidente mondiale della poesia, Miembro fundador del Movimiento Poético Mundial, direttore della Rivista internazionale “Isla  Negra – casa de poesía y literatura  – Publicación inscripta en el Directorio Mundial de Literarias UNESCO revistaislanegra@yahoo.es- http://revistaislanegra.fullblog.com.ar–   http://revistaislanegra.wordpress.com http://revistaislanegra.wix.com/isla-negra, ha inviato  una “Lettera a Carmelo Aliberti”, di assoluto valore culturale con l’elogio dell’enorme valore della poesia del nostro autore e una sublime celebrazione  della  insostituibile ruolo della poesia, l’apice della vera spiritualità. La lettera è introdotta e commentata con profonda  partecipazione e potenza della scrittrice, critico letterario (e poetessa in incognito di grande forza lirica) Monica Bauletti, donna di elevato intelletto, equilibrato sentimento e rara genialità, che imprime a tutta la rivista una forte coesione alla famiglia universale della poesia e  che rappresenta una figura letteraria di solida cultura e di avanguardistica visione del romanzo che farà parlare a lungo della sua produzione letteraria, come lo stesso Aliberti dimostra nell’articolo dedicato al suo recente romanzo “Attacco agli Illuminati” su cui è già stato avviato un interessante dibattito critico, visto l’interesse planetario dell’argomento. La Bauletti dedica anche uno studio di acuta interpretazione e una semplificazione lineare del groviglio di vicende e personaggi che Claudio Magris intreccia sapientemente nel suo recente capolavoro: “NON LUOGO A PROCEDERE”, con cui il grande scrittore triestino, apprezzato in tutto il mondo come il maggiore scrittore contemporaneo. L’eccezionale setacciamento della foresta simmetrica del testo, difficile per il lettore sprovveduto da attraversare, ha suscitato l’entusiasmo dello stesso Magris che ha manifestato per iscritto la sua gratitudine per essere stato interpretato con chiarezza nella pregnanza simbolica e storica di una fase difficile della nostra storia locale, intrecciata con quella mondiale cariata dalle dittature e da Male assoluto della guerra, per esortare a coltivare la pace e l’amore. Lo scrittore  Nino Sammartano esegeta biblica, autore di circa 15 apprezzatissimi   volumi, riconosce al poeta Carmelo Aliberti “Un Merito Singolare” per i suoi lodevoli studi e per la rara potenza sociale, etica e spirituale del suo lavoro.

Lo scrittore, poeta, critico ed editore Mario Grasso definisce Aliberti, il poeta dell’ottavo sacramento per la sua generosità del dare, prima di ricevere e senza chiedere nulla, per la sua riservatezza contrapposta al suo eccezionale valore letterario, per la novità dei suoi versi colmi di dolore per le storture del mondo.

Non può essere ignorato il sincero e magistrale ricordo è il ritratto del poeta tracciato dal compianto, grande scrittore Michele Prisco e caldo di amicizia si rivela il ricordo del Preside Domenico Trovato. Infine,Infine,l’ing.Andrea Zanghì, autore di  di profondi e interessantissimi resoconti e riflessioni su tutto ciò compiute insieme in tanti anni di attività relaziona con chiarezza sulle scoperte archeologiche e storiche sull’importanza di Rodì (da Artemisia a Longane) fino all’insediamento dell’Ordine dei Cavalieri di Malta nel XIII sec., in territorio di Milici, dove recentemente è stato restaurato il Palazzo dell’Ordine. Interessantissime risultano le “Interpretazioni Carducciane” del critico e serio studioso prof, Vincenzo Barbagallo.

Si ringraziano tutti i collaboratori, redattori, membri del Comitato scientifico e in particolare al Presidente Prof Giorgio Barberi Squarotti che ha sostenuto con entusiasmo e affetto il progetto della realizzazione della Rivista e del recente fascicolo-omaggio al suo allievo ideale.

Al grande Maestro, TERZO MILLENNIO dedicherà un volume della collana Robinson, con i più recenti testi poetici del critico e poeta ed un’intervista.all’autore.
 

La redazione.

 

Salva

Informazioni su Monica Bauletti

Monica Bauletti, libri@monicabauletti.it Romanzi: -ATTACCO AGLI ILLUMINATI – EDITORE: LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2014 -L’AMICA PIU’ PREZIOSA - EDITORE: LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2014 -BERTA, LA LEGGENDA (PUBME.ME) 2017 -Racconto: VITE RIFLESE antologia UNA BELLA GIORNATA DI SOLE LIBROMANIA (DeAgostini-Newton) 2015 -Racconto “RESPIRO” secondo classificato al premio letterario edizione 2014 “MILLE E… UNA STORIA” e pubblicato nell’antologia del premio. -Racconto “TU NON MI AMI” numero dicembre 2014 rivista internazionale di letteratura e cultura varia “3°m TERZO MILLENNIO” fondata dal poeta-scrittore-saggista professore Carmelo Aliberti. -Racconto "MARTINA VEDE LE COSE" antologia: SOFFIA UN VENTO CONTRARIO - L'IGUANA EDIUTRICE www.monicabauletti.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: